Month: gennaio 2010

La donna che vuol fermare Putin

Articolo pubblicato su IoDonna il 15 gennaio 2010 Non sono una persona semplice. E non tollero la minima bugia». Per chi non sa chi sia Marina Litvinovich, ex responsabile del sito Internet di Vladimir Putin poi passata dall’altra parte della barricata come portavoce di Garry Kasparov e organizzatrice delle cosiddette Marce del Disaccordo nelle principali città russe, non ci potrebbe essere presentazione migliore. Un fisico esile, 35 anni, due figli avuti da due uomini diversi con cui ha deciso di non convivere, Marina è uno dei volti più scomodi della Russia del dissenso e, da pochi mesi, a capo di un nuovo progetto di opposizione. Il quartier generale è la sua casa nel centro di Mosca. Pareti immacolate, tanti libri di storia e sociologia, arredi rigorosi, qualche gioco sparso qua e là. E lei, ospitale e sorridente. Si è scelta una vita alquanto complicata… «Non poteva essere altrimenti. Non sono mai riuscita a fare una cosa sola, così sto tentando di essere sia una buona madre sia una buona attivista. Inizio la mia giornata alle …