Month: agosto 2012

te la dò io la conciliazione

Arrivata alla terza in pochi mesi, non ho resistito. Passi la deputata francese Axelle Lemaire che con un «faccio politica per migliorare la vita degli altri, non per peggiorare la mia», ha rifiutato l’incarico a ministra da parte di François Hollande. Passino le dimissioni di Anne Marie Slaughter ex consigliera di Obama, che con il suo articolo su Atlantic ci ha dato lezioni su tutte le difficoltà di conciliare lavoro e famiglia. Ma oggi ancora, spunta la deputata tory Louise Mensch che dichiara di lasciare la politica per una gestione della vita troppo complicata nonché per sentirsi sottovalutata dai colleghi causa la sua avvenenza. In effetti, a legger bene l’articolo, il dilemma esistenziale deve essere stato pressante. Rimanere a Londra, oppure trasferirsi nella Grande Mela per raggiungere il suo compagno manager dei Metallica e dei Red Hot Chili Pepper? Con tata per i suoi tre bimbi al seguito, of course… Chissà se si è consultata con Slaughter, anche per lei troppe riunioni per seguire con la dovuta cura i figli: ora potrà goderseli nella sua …