Month: Giugno 2015

Ospiti nella Rete

[Pubblicato su Sette/CorrieredellaSera del 22 maggio 2015] Come organizzare la vacanza? Dove trovare guide, consigli e ospitalità? Nella Rete! Le piattaforme peer to peer, l’economia della condivisione, i nuovi modi per esprimere il gradimento, o la lamentela, attraverso semplici applicazioni, stanno cambiando il modo di scegliere e vivere le strutture alberghiere. Così, se da una parte le classiche catene offrono sempre di più servizi/esperienze cucite su misura per rispondere al desiderio di scoprire un luogo con gli occhi di chi lo vive, ecco che le piazze virtuali made in Italy dedicate ai nuovi viaggiatori sono sempre più numerose. Standbymi.com è un nuovo portale che mette direttamente in contatto gli ospiti: ci si registra gratuitamente, si cerca il luogo o l’evento che interessa, e poi si parte… Su Guidemeright.com il turista può trovare il suo “local friend” scegliendolo in base anche alle affinità di interessi, così da esplorare il territorio con un compagno di strada esperto e dagli interessi comuni. Tourango.it è invece specializzato sulla Puglia, ma il motto è ancora: “Vivi da local!”. E il …

Scandinavia Dreaming

[Pubblicato su Dove Viaggi maggio 2015] A volte, lo si scorge fin dall’aeroporto di Longyearbyen. Una gemma che rispecchia il sole di mezzanotte e, durante la notte polare, la luce turchese emanata dalle fibre ottiche immerse nelle superfici vetrate. L’opera dell’artista norvegese Dyveke Sanne, Perpetual Repercussion, doveva servire a due cose: rendere visibile ciò che è conservato a 130 metri dentro la costa dell’altopiano del Platåfjellet, e far riflettere sul perché i Paesi nordici avessero deciso di costruire, a poco più di mille chilometri dal Circolo Polare Artico, un caveau gigantesco per conservare 4,5 milioni di semi, lo Svalbard Global Seed Vault. Gli ultimi arrivati, lo scorso febbraio, sono stati, insieme alle poche centinaia di fortunati universitari che, da tutto il mondo, bramano frequentare l’Unis, l’Università di Biologia, Geologia, Geofisica e Tecnologia artiche, i 218 degli alberi delle foreste scandinave, tra cui le sementi di un vecchio pino di Tranøy. Ma ci sono anche colture come riso, mais, frumento, manioca o noce di cocco. Dicono che vogliono essere sicuri che, qualsiasi cosa accada, la biodiversità agricola …