Food
Leave a comment

Il cioccolato più buono del mondo

Non sono solo i migliori cioccolati del mondo. Quelli che hanno conquistato a Londra, pochi giorni fa, l’International Chocolate Award. Sono i pionieri della lavorazione from bean to bar (dalla fava alla tavoletta). Organici, solidali, innovatori del gusto. Per la gioia del palato e dell’umore. Per quella degli occhi invece, carte con geometrie raffinate, texture materiche e design. Fondente.

PrintPacari Il più premiato. Il primo nella lavorazione biodinamica e monorigine con una fava di cacao, la Nacional Arriba dell’Ecuador che è, per aromaticità e consistenza, un miracolo naturale. In Italia da un anno grazie a un’importatrice di fiori appassionata che lo importa in esclusiva.

 

TasteAwardsKA15cm300Antidote Un cult per i newyorkesi pazzi per il raw chocolate, ottenuto da fave essiccate naturalmente sotto i 46 gradi e con ingredienti “a vista”. Chicchi di arabica con cardamomo e fiori di lavanda cosparsi di grani di sale rosso, i Great Taste 2014.

 

 

Copia di 3 x vm 14 vers.2Cacaosuyo I segreti degli Inca in una tavoletta. Varietà antiche di cacao riportate in piantagione. Sapori dark per una medaglia d’argento all’International Chocolate Award. 

Friis-Holm Se vi piace al latte, è il migliore. Danese, Mikkel, choc-maker, dice che per fare un buon cioccolato bisogna seguire la filosofia dei vinificatori: dalla scelta delle fave alla fermentazione, al terroir.

MAROUMarou Da Parigi a Hô-Chi-Minh, un pubblicitario e un finanziere per un cioccolato made in Vietnam di qualità. Profumato di frutta e miele, spezie e tabacco. Il Tan Phu Dong 85% cacao è Oro 2014 tra i dark.

 

 

dark_72_percent_008Menakao Nella lingua del Madagascar mena significa rosso e kao cacao. Sulle tavolette i volti della famiglia Cassam Chenai che arrivò nell’isola 150 anni fa. Un’azienda modello e 100 piccoli coltivatori per un’economia umana.

 

 

originalbean2Original Beans Lo chef stellato Massimo Bottura li usa per le sue ricette. Più di mille alberi in Amazzonia o in Papua Indonesia per recuperare culture perdute. Un raro cacao bianco in Perù mixato con profumi di lime e fragole. Un’esperienza. [Pubblicato su Gioia! dell’11 dicembre 2014]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.