Me.
comment 1

frutta e verdura

Il mio gioielliere-verduraio ha instaurato dentro il suo negozio-territorio una gerarchia di ferro. Lui serve i clienti “importanti” o particolarmente esigenti (del tipo i fagionini solo finissimi e non puliti, il tarocco solo con buccia opaca e foglia ancora attaccata), mentre la moglie si occupa della clientela occasionale, prepara il minestrone fresco (buonissimo) tagliando la verdura tutta a pezzettini quasi uguali, pulisce i fagiolini e l’insalata per gli affezionati del già-pronto e già-lavato. Mi è capitato di assistere a reprimende stizzite sulla disposizione della frutta o su sporte non adeguatamente sistemate. Poi, questa sera, mi sono accorta che lei non sapeva fare la cassa pagobancomat. Ha diretto uno sguardo questuante verso il marito che stava preparando la solita cassaforte di primizie per una consegna a domicilio, quindi mi ha guardato supplicando un’attesa. «Non lo so fare» mi ha detto. Così, mi sono diretta con lei vicino al Pos e gliel’ho insegnato. Inserire la carta dalla parte del microchip, scegliere l’opzione bancomat, scrivere l’importo senza virgola, far digitare il pin al cliente, attendere e strappare le due ricevute. Una per me, una per lei. Scontrino prego. Sembrava una bambina che aveva imparato a montare la panna. E mi ha accompagnato alla macchina portandomi le borse della spesa. Grazie. L’episodio mi ha fatto fare qualche riflessione. Perchè troppo spesso ci dimentichiamo dei passi avanti che noi donne abbiamo fatto in poco più di una generazione, e troppo facilmente buttiamo via, per questa mancanza di memoria, tutto quello che abbiamo conquistato.

P.S. Questa sera una donna che era capitata su questo blog mi ha scritto su Twitter che le donne dovrebbero far quadrato sulle questioni che le riguardano. Così mi è venuto in mente che questo blog su Ipazia in fondo potrebbe anche decidere di raccogliere adesioni. Di contarsi. Chissà….

1 Comment

  1. per me leggere di questo piccolo aiuto che hai dato alla signora sempre bistrattata dal marito, eppure ottima nel suo lavoro, è stato commovente… lei, lo ammetto, oltre che tenerezza mi fa un po' rabbia, però…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.