Donne
Leave a comment

Lotta al tumore. Di corsa

«L’ho scoperto per caso. Ho fatto la mammografia solo per fare compagnia a un’amica, senza che nessuno me la consigliasse, avendo solo 40 anni. Quindici giorni dopo, ago aspirato e poi subito mastectomia al seno destro. Il tumore era in una fase così iniziale che non ho dovuto fare né chemio, né radio. Ma una cosa l’ho capita, c’è bisogno di più prevenzione e di qualcuno che sproni a farlo. Non si può contare, come nel mio caso, nella fortuna. Questo è uno dei motivi per cui ho abbracciato il progetto Pink is Good». Isabella Spertini è una delle venticinque Pink Runner che si sta preparando, due allenamenti a settimana in gruppo a Milano e uno individuale la domenica mattina, alla Maratona di New York del 5 novembre.

Intanto, domenica 22 ottobre, sarà sempre a Milano per la PittaRosso Pink Parade 2017 ancora a sostegno della Fondazione Umberto Veronesi. «La mia parola guida» continua Isabella, «è stata condivisione. Condivisione della mia malattia con le amiche, con i miei figli di 9 e 11 anni, e con le donne che ora corrono con me». «Parlare con gli altri, far parte di un gruppo, fa bene a te e agli altri. Anche a chi non ha vissuto la tua esperienza e sta sempre un gradino indietro per paura di turbarti. Io invece scherzavo su tutto, anche sulla caduta dei miei capelli», dice Chiara Bianconi. Anche lei ha aderito a Pink is Good per sostenere il lavoro di 25 ricercatori specializzati sui tumori femminili e fare opera di sensibilizzazione.

Lei che di avere un tumore l’ha saputo dopo (l’avevano operata per quella che credevano una ciste ovarica) e che in questo progetto ha visto la realizzazione di un suo sogno: la maratona nella Grande Mela. E chissà se sarà una delle otto titolari che riuscirà a farcela. «Certo è, che ho scoperto in me una forza che prima non sospettavo. La malattia è una cosa che segna per tutta la vita, ma se non si possono mettere i punti, si può senz’altro chiudere la parentesi e andare avanti». E anche di corsa.

Già pubblicato su Gioia! N. 39 5 ottobre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.