Me.
comments 3

preferisco vivere

Dire no può vuol dire salvezza. Riscoprire il valore della disobbedienza in ogni campo, soprattutto il proprio. Adele (di cui ho parlato in questo blog in tempi non sospetti) ha confessato in un’intervista a Vogue America che si ritirerà per cinque anni. Grazie, è stato bello, ma a 23 anni, posso anche concedermi una pausa e non lasciarmi stritolare. Non so se Whitney Houston fosse già morta quando Adele ha rilasciato l’intervista, certo la sua amica rivale Amy Winehouse se n’era già andata il 27 luglio scorso schiacciata dallo stesso invisibile peso. Il padre della Winehouse si è lamentato perché ai Grammy la figlia non sarebbe stata menzionata adeguatamente. Tutti presi dalla morte di Whitney, che pure, insieme ad Amy ed Etta James, e sono sempre le sue parole, fanno un bel coro di voci femminili in Paradiso. Bella soddisfazione. Io preferisco quelle che si prepara a godere Adele: «Mi sposerò, avrò dei bambini, coltiverò un orto, deciderò sul momento». Come ripeto sempre, nella vita, si può far molto di più che vincere: per esempio, si può vivere.

3 Comments

  1. Cara Ipazia, come condivido queste parole! Dovremmo tutti fare un'opera di bene verso noi stessi di tanto in tanto e guardarci dall'alto, per rimettere le cose al loro giusto posto.

  2. In gamba la ragazza, non credo sia facile non farsi stritolare, capire quando il limite sta per essere superato, non credo sia da tutti ritirarsi per VIVERE una vita NORMALE. Quella normalità che in tanti rifuggono. Tutta questa lucidità a soli 23 anni.

  3. L'altro ieri sera ho visto il suo concerto alla Royal Albert Hall e sono rimasta davvero impressionata dalla normalità di questa ragazza, che veste come Nonna Abelarda e nonostante tutto è rimasta così inglese, così fuori dagli schemi della celebrità, così attaccata alla realtà. Non sapevo di questa intervista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.