All posts tagged: Australian Open

Oltre lo sport: riti, ideali, vittorie

A una settimana dalla finale epica dell’Australian Open che ha visto Roger Federer e Rafael Nadal sfidarsi per un posto nella storia del tennis, ripropongo questo articolo scritto per Dove mesi fa sullo sport come evento e mito democratico per eccellenza. Il corpo in scena Smaltita la sbornia olimpica, tonificati dai record e temprati dal rito globale, sarà il caso di alzarsi dal divano. È questa una delle contraddizioni dei nostri tempi. «Tempi ideali per l’attività sportiva, vista la facilità di praticare, affinare le tecniche, migliorare le performance», dice Georges Vigarello, direttore de l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi e ospite al Festival della Filosofia (a Modena dal 16 al 18 settembre, con il tema Agonismo), «ma anche tempi in cui lo sport è sempre di più un evento televisivo da godere in qualità di spettatori». Come suggerisce sempre il sociologo francese, è nello spettacolo che lo sport ha scritto la sua Storia, che è diventato narrazione condivisa, senso e aspirazione comune. E anche se passione e pratica sportiva non sempre vanno …

L’ultima volta di Lleyton Hewitt

Ecco, qui di scommesse, insulti, svendite della sportività, non si parla. Qui si parla di Lleyton Hewitt, ex e più giovane numero 1 del circuito ATP (nel 2001 a 20 anni), vincitore di un memorabile UsOpen contro Pete Sampras nello stesso anno, e del torneo di Wimbledon nel 2002. Qui si parla di uno che, questa mattina, a 34 anni, ha giocato la sua ultima partita a casa sua, all’Australian Open, contro David Ferrer. Un match tra due autentici lottatori, tra due tennisti ruvidi che per questo sport, hanno dato sempre tutto quello che avevano. Lo Wall Street Journal ha scritto che Hewitt ha messo i semi per un nuovo modo di giocare a tennis. Ha mostrato ai futuri Federer, Nadal e Djokovic, la strada per trasformare la posizione difensiva da fondocampo in un gioco d’attacco. Qui però, in queste poche righe, le imprese, i dati tecnici e statistici, sono solo il contorno. Quando ha messo per l’ultima volta piede nella Rod Laver Arena, quello che tutti si sono chiesti è che cosa abbia provato Rusty, il soprannome che porta scritto …