All posts tagged: donne&arte

L’arte della coppia

“Devi lavorare per te, per me, per noi”. Così scriveva, il 10 ottobre 1921, Filippo Tommaso Marinetti a Benedetta Cappa, sua moglie. Si erano incontrati tre anni prima nell’atelier di Giacomo Balla: lui aveva vent’anni di più, ma quella ragazza colta e indipendente riuscì in poco tempo a scalfire ogni suo dogma contro la donna e il sentimentalismo. “Mia eguale e non discepola” diceva di lei. Lei che arricchirà le ricerche futuriste di psicologia e spiritualità, che contribuì all’elaborazione del tattilismo, e che firmò le scenografie per le commedie del padre del futurismo e i manifesti anni Trenta. Può dunque la passione romantica, il combinato sentimentale di anime creative, determinare il corso dell’arte? È una delle domande che si pone la mostra Couples Moderne, dal 28 aprile al Centre Pompidou Metz, quindi alla Barbican Art Gallery di Londra. La risposta, a dire il vero, la diede già nel 1974 Ponthus Hultén, primo direttore del Centre Georges-Pompidou, nel suo manifesto per il museo parigino: “l’arte come catalisi e transfert d’energia amorosa”, scriveva. Eppure questa potenza creatrice …

La nuda verità di Maria Lassnig

Cominciai diversi anni fa a raccogliere senza un nessun preciso ordine o pretesa, ma solo per piacere e curiosità, alcune opere di artiste contemporanee che ritraevano, con i diversi mezzi espressivi, il femminile. Mano a mano questa ricerca è diventata meno assidua, ma lo sguardo è sempre presente. La galleria delle opere è visibile a questo link mentre in questo post vorrei annunciare la mostra su Maria Lassnig (1919 – 2014) che sarà ospitata dal 25 marzo al 25 giugno 2017 all’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti e curata da Wolfang Drechsler. Maria Lassnig: Woman Power è quindi una delle poche mostre dedicate al lavoro di una donna, tra le artiste più significative della seconda metà del XX secolo, insieme a Louise Bourgeois e Joan Mitchell. Una donna che ha scelto di guardarsi attraverso la sua opera. Guardarsi dentro e guardare il suo corpo nudo, nelle diverse età, anche vecchio… La grande maggioranza dei suoi lavori sono infatti autoritratti, anche nei casi in cui le opere presentano un titolo diverso. In essi la fisionomia gioca solo un ruolo parziale: il mondo esterno, visibile, serve spesso solo come involucro di un percepibile mondo …