All posts tagged: educazione di genere

la principessa cenerontola

Già una principessa che non vuole indossare le scarpette di cristallo perché fanno sudare i piedi mi sta simpatica per principio. Figurarsi quando si incensa dandosi della “genia” (e perché non possiamo essere dei geni anche noi principesse?), o quando liquida la Bella Addormentata dicendo che non si sveglia nemmeno a secchiate! Ecco la principessa Cenerontola: avevo chiesto a Davide Nonino di mandarmi una demo del libro in questi giorni nelle librerie perché avevo annusato odor di disubbidienza e sovvertimento delle convenzioni di genere. Ed è così, per cui, anche se di bambini non parlo mai in questo blog, ho deciso di raccontarlo, di farlo leggero al mio bambino e di suggerirlo a tutte le madri di figlie femmine. Destituire i falsi messaggi/ruoli, costruiti da altrettanto falsi modelli maschili e femminili, credo che sia una missione educativa da compiere fin dall’età scolare. Soprattutto oggi che il bombardamento mediatico si concentra anche sui nostri figli siringando modelli, e prodotti (tipo il reggiseno imbottito per le bimbe di 7/10 anni) discutibili. E poi perché le parole sono importanti …

Se la sicurezza è un lusso

Ho avuto il piacere di ricevere uno dei dieci mila Vademecum per la Sicurezza presentato qualche giorno fa nella Sala del Campidoglio dal Gianni Alemanno e distribuito alle donne romane che volessero sentirsi più sicure. Leggo subito sulla copertina (rosa): Sicurezza, un lusso che oggi noi donne vogliamo permetterci. E io che pensavo che la sicurezza fosse invece il minimo sindacale! Per tutti, dico. Uomini, e anche donne. e invece no. È un lusso. Così, avida di consigli, sfoglio con interesse questo bignamino dell’autodifesa. A pagina 4, preceduto da una serie di fotoritratti di donne che evidentemente hanno appoggiato con entusiasmo il documento, mi viene subito presentata l’insidiosa bolgia metropolitana in cui io, sfigata e debole femmina, devo sopravvivere. Una bolgia in cui immigrati di razze diverse in cerca di casa e di lavoro si riversano nelle periferie… e io già mi vedo masse equine, bovine, ovine o suine provenienti da Africa, Sudamerica, Asia che si riversano per le strade dell’Urbe! Devo arrivare a pagina 9 per leggere i Consigli da donna a donna dell’Onorevole …

il potere della parola, le parole del potere

@font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 0.0001pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; } Ieri sera sono stata a un interessante incontro organizzato dalla Fondazione del Corriere della Sera sul tema del linguaggio tra maschilismo e letteratura di genere. A dibattere c’erano l’enigmista e scrittore Stefano Bartezzaghi, la Presidentessa dell’Accademia della Crusca, Nicoletta Maraschio, la scrittrice Elisabetta Rasy e la giornalista Maria Laura Rodotà. Sono andata perché se negli ultimi anni si è discusso molto sull’immagine della donna, poco si è detto sulle parole usate con lei e per lei. E questo in un periodo in cui per la verità, la volgarità anche verbale (leggi barzellette oscene o minacce televisive), o la sempre più alta aggressività di ogni confronto dialettico, sono sotto gli occhi di tutti e di tutte. E poi le parole sono un’arma difficilmente riconoscibile come tale. Io, per esempio, ho provato un certo fastidio quando un luminare a cui mi sono rivolta per un problema agli occhi, mi ha chiamato principessa. Ci ho …