All posts tagged: Il Gioco del Rispetto

Regaliamoci un futuro

[Pubblicato su Gioia! n 48 del 19 dicembre] Cosa vorreste trovare sotto l’albero? Forse la grazia prepotente di Serena Williams che, immortalata da Annie Leibovitz sul calendario Pirelli (nella foto), sembra avere tutto quello che serve per spalancare la porta del futuro. O forse, le due parole promesse dal ministro francese Laurent Fabius alla Conferenza sul Clima appena conclusa: «Missione compiuta». E chissà se i finanziamenti basteranno a invertire la rotta dei grandi inquinatori come India e Cina che pure, hanno diritto alla loro crescita, come del resto, le piccole isole del pianeta hanno diritto a restare emerse. E vive. Non un dettaglio trascurabile. Sta a noi, dopo tutto, scegliere quale genere di regalo fare a noi stessi, magari ricordando le parole dell’apostolo Paolo nel suo discorso a Mileto: «C’è più gioia nel donare che nel ricevere». Così la gioia di Bill e Melinda Gates che, bando alle ciance, in concomitanza con Cop21, hanno lanciato la Breakthrough Energy Coalition, una coalizione di magnati della new economy, da Jack Ma del portale cinese Alibaba a Jeff Bezos …

Che genere di giornalismo

In questi ultimi due giorni i media on line o off line, con qualche punta sui social network, si sono dati molto da fare a scrivere su Il gioco del rispetto. Uno scandalo al sole per la scuola dell’infanzia che è finito pure sul quotidiano inglese The Guardian. Non mi voglio soffermare sull’utilità e l’intelligenza di questa “sperimentazione” tutta italiana (tutta italiana perché il resto del pianeta lo ha già bello che sperimentato), tanto più che molto, e meglio, è già stato detto dal Global Gender Gap Report , dalle innumerevoli ricerche sull’utilità di lavorare sull’abbattimento degli stereotipi fin da piccolissimi (giochi compresi), e dall’efficacia del modello svedese che arriva sulle pagine del Newsweek. No, a me interessa vedere di cosa sia fatta questa tempesta di informazione. Mi sono detta, ok, testate come Trieste Prima sono piccole, Vita Nuova è dopotutto dichiaratamente cattolico, e anche  Il Piccolo ha magari le sue difficoltà, poi però ho letto anche l’articolo di Repubblica, che si concentra sulla polemica pruriginosa dei vari altri giornali, che riporta quello che è scritto nella documentazione (“L’attività, si legge nella documentazione che accompagna …