Me.
comments 3

chi evade è un parassita

Mi era giunta all’orecchio la notizia e ieri sera ho sentito distrattamente rimbalzare lo slogan dalla televisione accesa: «Chi evade le tasse è un parassita», recita lo spot anti evasione fiscale voluto dall’Agenzia dell’Entrate Ministero dell’Economia. L’ho cercato dappertutto per vederlo meglio. Di solito su YouTube dopo 40 secondi dall’emissione di un video c’è tutto. Ma proprio tutto. E invece niente. Poi ho fatto una ricerca su Google e ne ho ricavato la ri-notizia fotocopia data dal Corriere della Sera sezione Economia e da altri quotidiani, ma niente di più. E poi mi sono chiesta: ma perché hanno cominciato a diffondere una campagna di comunicazione alla vigilia di Ferragosto? Pensano forse che gli anziani soli rimasti in città impallati davanti alla televisione a guardarsi la 32esima replica di Don Camillo e Peppone siano degli evasori incalliti? Oppure confidano nelle ubique potenzialità del satellite che giunge indisturbato fino a paradisi fiscali come Bahamas o Antigua? Il comunicato dell’Agenzia delle Entrate dice che si useranno solo spazi di diffusione gratuiti. Da ciò deduco che la campagna firmata Saatchi & Saatchi non la vedremo affissa nelle nostre città o in altri mezzi di comunicazione, ma solo sulle reti RAI e in questo momento. Io non sono un’esperta di comunicazione o marketing, ma forse, se uno ritiene di avere qualcosa di importante da dire, quasi vitale, proverà a dirlo in una piazza gremita e non in un eremo agostano. Forse.

Filed under: Me.

by

Manuela Mimosa Ravasio è una giornalista professionista con una formazione da architetto. Ha lavorato per anni come caporedattore scrivendo di tendenze e lifestyle in riviste di turismo, cultura e attualità. Oggi svolge la sua attività da libera professionista offrendo anche consulenze in comunicazione, progettazione di contenuti e analisi su trend globali.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Anonymous
Anonymous
9 anni fa

la cosa più “strana” e che è stata sottolineata ieri sera al programma “in onda” su la7 è che l'evasore in questo spot ha la faccia da delinquente e non la faccia “comune”, “pulita” delle persone che tutti i giorni incontriamo o addirittura la nostra faccia, per cui è difficile riconoscersi e realizzare che l'evasore in questione possiamo essere noi in qualsiasi momento!

Manuela Mimosa Ravasio
Manuela Mimosa Ravasio
9 anni fa

In effetti a questa cosa non avevo pensato… ma forse è un modo come un altro per non condannare apertamente e chiaramente l'evasore… in fondo, la figura dell'evasore per necessità, del povero tartassato dalle tasse è molto popolare nel nostro Paese… ecco che cosa dicono su http://www.abruzzo24ore.tv/news/Campagna-spot-del-Fisco-per-stanare-gli-evasori-ma-se-il-problema-non-fossero-solo-loro/47191.htm….

Anonymous
Anonymous
9 anni fa

Evasore per neccessità?io direi per mentalità,perchè un onesto,non ha bisogno si evadere Non mi risulta che i poveri vengano tassati