All posts tagged: 2eurox10leggi

casa dolce casa

Che strano. Giusto ieri mi sono sorpesa a leggere il risultato di un dibattito on line tra i lettori dell’Economist: il 60 per cento diceva che il posto delle donne non è il lavoro. Ammesso e non concesso che si possa definire in senso assoluto “un posto per le donne”, oltre all’inquietante alternativa che si profila all’orizzonte del non detto (se il posto ideale non è il lavoro allora è la casa), fa ancora più riflettere quello che ormai è considerato un dato di fatto: non si può avere tutto, lavoro, con relative soddisfazioni professionali, o figli. Questa mattina all’evento organizzato al Teatro Verga da #2eurox10leggi, una delle parole che ho sentito ripetere di più, e gli interventi delle relatrici erano tutti di altissimo contenuto, era stanchezza. Stanchezza politica, che poi è la sfiducia che svuota le piazze e i teatri, stanchezza personale, che poi è la rinuncia a una battaglia per un posto migliore (nel mondo e nella propria professione), stanchezza di relazione, che preclude o rinnega la possibilità di uno scambio più alto, …

tutte insieme, democraticamente

Si dice che i tempi di crisi siano anche i tempi di maggior fecondità creativa. Forse perché laddove non arrivano soldi e potere, arrivano idee e volontà. E sarà un caso, ne ho parlato spesso in questo blog, è sempre in tempi di crisi che giunge puntuale la chiamata alle donne. Ed eccoci qui, dunque. A offrire il nostro punto di vista, ad aprire finalmente nuove prospettive. Tutto ciò ci costerà fatica, lo sappiamo. Spesso incapaci come siamo, mi ha detto recentemente un’amica, di passarci la palla, dato che nessuno ci ha insegnato a giocare a calcio. Anzi, il calcio il più delle volte lo odiamo e dovremmo chiederci il perché. In ogni caso, qualcuno ci prova. Le donne di #2eurox10leggi ci stanno provando. In fondo a questo post troverete le persone che hanno collaborato fin dall’inizio. Credo che un profondo grazie vada loro trasmesso. Prima di iniziare a dare il contributo a questo Blogging Day 11.11.11 che intende celebrare l’inizio di un percorso fatto di confronti e incontri. Tra donne e uomini, si spera. …

parte il finanziamento di #2eurox10leggi

questo è un post a blog unificato con l’iniziativa #2eurox10leggi Fin dall’inizio il nostro primo desiderio è stato quello di dare voce a chi non ha il potere economico o la lobby giusta per ottenere visibilità su una pagina di un quotidiano nazionale. Il secondo, ma non meno importante, quello di procedere alla compilazione delle 10 richieste di legge attraverso una sorta we-government, ovvero cercando di coinvolgere donne, ma anche uomini, chiedendo di partecipare attivamente e interagire fra loro, fino al completamento del progetto. La scelta della piattaforma indipendente e gratuita di Produzioni dal Basso per sostenere il progetto #2eurox10leggi è stata quindi una conseguenza naturale. Produzioni dal Basso infatti garantisce che non ci sia alcuna intermediazione tra chi sostiene e chi propone un progetto, ma esclusivamente scambi sinceri, diretti e non invasivi, e un impegno di finanziamento attraverso una vera sottoscrizione popolare. Qui il link del progetto #2eurox10leggi. ed ecco come finanziare #2eurox10leggi 1. andate sul sito di Produzioni dal Basso per iscrivervi o direttamente sulla pagina #2eurox10leggi ( qui info privacy). Sappiate che: – l’iscrizione richiesta …

compriamoci anche noi una pagina del Corriere

Attenzione dal 4 ottobre nasce il sito per l’iniziativa #2eurox10leggi Più o meno è andata così. Perché in questo Paese chi ha i soldi può evidentemente comprarsi anche l’indignazione. Di solito il dissenso e la condanna verbale sono strumenti riservati a chi non ha altri poteri, e invece Diego della Valle si è comprato intere pagine di quotidiani (di molti dei quali è pure azionista) per gridare all’Italia la sua indignazione e la sua esaperazione. Tutto condivisibile, e tutto già detto da molti e molte, che però, come la sottoscritta, possono comprarsi solo un dominio da 10 euro l’anno per il blog. È andata così, dicevo. Con una proposta su Twitter che invitava le #donne a comprarsi una pagina del Corriere per scrivere 10 leggi inderogabili che le #donne chiedono alla politica. Quanto costa una pagina del Corriere? Mi risponde @marlosyto mentre @bociazza mi dice come raccogliere i fondi. Cominciano le adesioni (prime @stefaniaboleso e @sabrarola) così con @AuraF72 ci twittiamo le proposte di legge… @comitato13febbraio dice che è una buona proposta e sarebbe da …