All posts tagged: Grecia

E… state in crociera

[Articolo pubblicato su Sette/CorrieredellaSera il 21 maggio 2014] All’inizio degli anni Duemila, il solito visionario gruppo di architetti olandese, si inventò una nave parco divertimento che se ne andava in giro per il mondo con tanto di ruota panoramica e campo da golf. Cruise City, City Cruise, questo il nome del progetto virtuale, si poneva una semplice domanda: se ci portassimo in vacanza tutti i benefit delle nostre città? La risposta, oggi inequivocabile, l’ha data l’evoluzione del viaggio in crociera. Forse uno dei pochi settori che resiste agli scossoni della crisi e che, se deve registrare un cambiamento, lo fa annunciando la resa del last minute a favore di prenotazioni fatte con largo anticipo. Cataloghi, come quello di MSC Crociere, che guardano fino al 2016, con il Grand Voyage di 33 giorni di MSC Orchestra, da marzo 2015 in Australia, già riservato per l’80 per cento, e navi sempre più performanti e ambiziose. Il primo novembre, per esempio, la Costa varerà a Trieste la nuova Diadema, con mille e 862 cabine all’insegna di food e …

#digiunodigitale

Il puzzo di alcol sul pulmann che porta all’areoporto è gravido di domande. Anche perché, con indubbia probabilità, arriva dall’uomo seduto dietro di me, che è arabo. E poiché ci siamo solo io e lui, e io non ho bevuto, è lui. L’autista, questa è la speranza, sembra sobrio… Ma il punto è: vale la pena di condividere l’odore nauseabondo? Twittare brutalmente, e di prima mattina, questa esperienza olfattiva? Tanto, è bene prenderne coscienza, non posso. Il mio #digiunodigitale è cominciato 40 minuti fa e io sono attrezzata solo di una penna e di una moleskine. Questo per dire che di stronzate ne scriverò lo stesso, ma prima di buttare tutto in pasto ai social, le terrò solo per me. Si potrebbe definire un esercizio di sedimentazione delle banalità, una sorta di comunicazione ruminante e chissà se, in quesa fase predigestiva, affiori il senso e l’utilità  di ciò che si fa e si scrive. Perché, fuoriuscite dal rumine-moleskine, domande come “È possibile che a qualcuno non piaccia il mare?”, oppure, “Perchè il taxi prenotato è …